Tools
Search
Register Login

La proposta di legge contro l'omofobia incostituzionale? Non è così, ecco perchè..

Alla Camera sono state approvate le pregiudiziali di costituzionalità, presentate da Udc, Lega e Pdl, sul testo di legge contro l'omofobia. In altre parole, la proposta di legge contro l'omofobia è stata giudicata incostituzionale, quindi bocciata. Si tratta, a mio parere, dell'ennesimo episodio di ipocrisia di coloro che definisco i finti devoti che siedono in Parlamento. Le loro argomentazioni si sono concentrate sul principio costituzionale che tutti

sono uguali davanti alla legge (tranne uno di nostra conoscenza) per cui il disegno di legge in questione andava respinto perchè offriva una protezione privilegiata alla persona offesa in ragione del proprio orientamento sessuale. Buttiglione, per esempio, ha obiettato che se il disegno di legge contro l'omofobia fosse passato, ogni minoranza vorrebbe una tutela e la maggioranza dei cittadini finirebbe nel sentirsi discriminata dalle minoranze. Io credo che, al contrario, il rispetto della Costituzione avrebbe dovuto determinare un voto unanime per l'introduzione dell'aggravante di omofobia, e per ogni atto scaturente da una qualsiasi forma di discriminazione, nei reati penali. Vedete, per valutare l'uguaglianza effettiva, e non nominale, tra due individui, devo partire dal dato reale, storico, e posso scoprire che non sono affatto uguali e che, pertanto, occorre un correttivo legislativo a favore di quello risultante, ripeto nella realtà storica e sociale di un determinato momento, meno uguale dell'altro. Mi spiego, se  io aggredisco una persona perchè valdese molto probabilmente ci troviamo di fronte ad un episodio. Nessuno sosterrebbe che nel mondo esiste un pericolo di "valdesofobia" e nessuno penserebbe ad un'aggravante specifica per i valdesi. Ma se aggredisco un omosessuale a ragione della sua omosessualità, lì scatta un elemento in-culturale che prescinde dall'episodio singolo e si ricollega a secoli di discriminazione, anche di massa, perdurante e attuale, che ha avuto un culmine nei forni crematori dei lager nazisti,  che ancora insegue in ogni parte del mondo i gay. Formalmente, certo che i gay sono uguali agli etero, ma nei fatti non è così. Difficile che un etero venga aggredito perchè etero, innumerevoli le aggressioni a danno dei gay perchè gay, ergo un etero e un gay, di fatto, non sono uguali.  Allora, in uno Stato di diritto bisogna ristabilire tale parità attraverso, se ci limitiamo al campo penale, l'introduzione di un'aggravante per un reato subìto a causa della propria condizione sessuale, ciò per fare risaltare l'abiettezza dell'atto e dell'autore dell'atto. In questo senso, ecco perchè sarebbe stato da vero Stato laico, e democratico, votare un'aggravante per ogni violenza determinata da una forma di discriminazione, verso gli ebrei, le persone di colore, cioè verso tutti coloro che non per singoli episodi,  legati a una particolare deviazione dell'aggressore, ma per persecuzioni sistematiche avvenute nel corso della storia oggi si trovano ancora a fare i conti con la violenza, lo sfruttamento e l'isolamento.

1 Commento

  • Link del commento antonella romano inviato da antonella romano

    disquisire se è o non è costituzionale non serve a niente, va semplicemente riformulato il disegno di legge

    Giovedì 28 Luglio 2011 12:04

Lasciaun commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Elezioni comunali a Palermo. Una sintesi…

E' giusto per chi vuole conoscerla, essendo candidato alle prossime elezioni comunali a Palermo nella lista "Movimento 139, a sostegno di Leoluca Orlando, che io offra una sintesi della mia...

Russo Pippo Be the first to comment! 18 Mar 2017 Hits:1382 Blog

Read more

In Sicilia al voto in primavera? Non ci …

Non ci credo alla fine anticipata della legislatura siciliana, seppure voluta e auspicata da Matteo Renzi in persona. Il presidente della Regione Rosario Crocetta è stato ripetutamente sfiduciato, in particolare...

Russo Pippo Be the first to comment! 12 Lug 2015 Hits:5115 Blog

Read more

Governo regionale, per il bene della Sic…

C'è un solo modo per il Pd siciliano, al punto in cui si è giunti, di uscire dalle sabbie mobili nelle quali sta per sprofondare insieme, cosa ben più grave,...

Russo Pippo Be the first to comment! 29 Giu 2015 Hits:5013 Blog

Read more